lunedì 1 giugno 2009

Yogurt Sodo e Compatto Senza Yogurtiera

Yogurt Sodo e Compatto Senza Yogurtiera

La ricetta di questo yogurt l'ho trovata qui e mi ha subito colpita amando proprio tanto lo yogurt specie in estate. Per ottenere uno yogurt bello sodo è necessario seguire alla lettera la ricetta di Paoletta e partire da un ottimo latte crudo, se poi lo trovate fresco di fattoria (come ho la fortuna di avere in Tirolo) ancora meglio!
Yogurt Sodo e Compatto di Paoletta
dal blog Anice e Cannella

Ingredienti ed Accessori
1 lt di latte intero freschissimo
2 cucchiai colmi di yogurt bianco e intero
1 pentola in acciaio
1 contenitore per alimenti in plastica opaca con chiusura ermetica
1 colino per filtrare
1 cucchiaio
1 copertina morbida e calda poiché i fermenti amano il caldo

Note di Paoletta: il latte deve essere assolutamente intero. E' impensabile ottenere uno yogurt compatto con il latte parzialmente scremato, o peggio ancora, scremato. Lo yogurt deve avere una scadenza il più lontano possibile, meglio se a 30 giorni, ma va bene anche una ventina di giorni. Questo perché, più lo yogurt è fresco, più i fermenti sono attivi e quindi più golosi di lattosio.

Preparazione
Prendiamo il latte e mettiamolo nella pentola a fuoco molto dolce sul fornello medio. Dopo una decina di minuti circa (ma ovviamente controllate spesso) comincerà ad alzare il bollore. Non appena la panna si alzerà, e starà per raggiungere il bordo della pentola, spegniamo immediatamente. Togliamo con un cucchiaio la panna. Copriamo la pentola con un piatto, per evitare il più possibile contaminazioni e mettiamola a bagno in una pentola più grande piena di acqua fredda. In questo modo il latte raffredderà molto più velocemente. Ora qui dobbiamo fare attenzione: il latte sarà perfetto quando raggiungerà una temperatura di 40° non oltre. Se non avete il termometro aspettate pure che sia freddo o appena tiepido. Prendiamo adesso la ciotola di plastica e versiamo dentro 2 cucchiai di yogurt, aggiungiamo qualche cucchiaio - 5 o 6 - del nostro latte filtrandolo da un colino, ma se abbiamo tolto bene la panna, non ce n'è bisogno. Mescoliamo con cura, non ci dovrà essere il più piccolo grumo. A questo punto, impostiamo il nostro forno ad una temperatura di 50°, contiamo fino a 60 e andiamo a finire di preparare il nostro yogurt. Aggiungiamo ora dolcemente il resto del latte mescolando bene. Copriamo con il coperchio ermetico e avvolgiamo bene il contenitore nella copertina di pile. Dopo 1 minuto, abbiamo contato sino a 60, il forno avrà raggiunto la temperatura impostata, i 50°. Lo spegnamo e mettiamo il nostro contenitore nella sua copertina dentro al forno, mi raccomando copritelo bene, i fermenti sono freddolosi! Chiudiamo lo sportello del forno e aspettiamo circa 6 ore senza assolutamente muovere la ciotola, i fermenti sono anche permalosi! Se li muovete non mangeranno lattosio e non produrranno lo yogurt. Dopo le 6 ore controlliamo, togliendo delicatamente la copertina, se muovendo appena, vedrete che il liquido all'interno sarà ben compatto e sodo, il vostro yogurt è pronto! Anzi no.... ora va messo immediatamente in frigorifero! E al mattino faremo colazione con uno yogurt sodo, dolce e compatto che potremmo aromatizzare con caffè, scaglie di cioccolato grattugiato, marmellata, miele, cereali, frutta a pezzi.... insomma come meglio preferite.

Nota di Laura: io l'ho aromatizzato con la cannella e Marco l'ha gradito al naturale solo con l'aggiunta di un poco di zucchero. La prossima volta invece proverò a mischiarlo con della freschissima ricotta così come ci veniva appunto servito la mattina a colazione in Alto Adige.



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

31 commenti:

  1. favoloso!! davvero buono!!!anche a te è venuto benissimo!! buona notte!

    RispondiElimina
  2. Eè ben riuscita , dev'essere una squisitezza!

    RispondiElimina
  3. Ciao! mamma come vorremmo avere noi quel cucchiaino: lo yogurt ci piace davvero moltissimo e questo così compatto...una delizia!
    bravissima!
    baci baci

    RispondiElimina
  4. Complimenti!!!! io non ne sarei proprio capace.. bacioni cara

    RispondiElimina
  5. Bello, Laura! Cremoso, sodo e compatto come deve venire! e poi, col latte crudo, chettelofìdicoaffà !!
    p.s. dove sei? ce l'hai la connessione ?? ;)

    RispondiElimina
  6. Che dire... davvero super meraviglioso!!

    RispondiElimina
  7. Lo yogurt casalingo mi ha sempre affascinato e questa mi sembra un ottima ricetta per iniziare a prepararlo, un abbraccio e grazie

    RispondiElimina
  8. Bè oggi è proprio un vero e proprio Paoletta-day :D!!! Questo yogurt ha un aspetto strepitoso...quasi quasi dopo il lievito madre mi do alla produzione di yogurt!
    Un bacione e buona gita romana
    fra

    RispondiElimina
  9. Che è squisito lo si evince da tutta una serie di particolari, la foto rende l'idea più di qualsiasi parola. Una ghiottoneria insomma, una di quelle chicche che è bello regalarsi al risvrglio, ma soprattutto a fine pasto!
    Un abbraccio, divertitevi e premio per te!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  10. Vedo dalla foto che ti è venuto perfetto, buonissimo!!

    RispondiElimina
  11. Be' che dire, questa preparazione è davvero invitante.
    Laura, se ti va passa dal mio blog a ritirare il premio abbraccio.

    RispondiElimina
  12. davvero particolare ed invitante,la spolverata di cannella poi..

    RispondiElimina
  13. Lo devo proprio provare è veramente invitante! Uì

    RispondiElimina
  14. @ Katty grazie !!!

    @ Mary paradisiaco.

    @ Marsettina grazie!

    @ Manu e Silvia allora dovete provarlo!!!

    @ Claudia guarda che è semplicissimo occorre solo tanta pazienza e saper aspettare che passino le 6 ore.

    RispondiElimina
  15. @ Paoletta le tue ricette sono tutte una garanzia. Ebbene eccomi a Roma con il mio piccolo eee a digitare su una tastiera lillipuziana....

    @ Federica grazie!

    @ Anicestellato inizia da questa che è una garanzia di riuscita e ti dà molta soddisfazione !

    @ Fra e dopo il lievito madre non puoi non provare lo yogurt :-)

    RispondiElimina
  16. @ Luca e Sabrina è vero, questo yogurt ben si presta anche come dessert a fine pasto! Grazie per il premio, arrivoooo

    @ Sorbyy ma grazie!

    @ Bianca ma certo che passo, grazie mille!!!

    @ Mirtilla io adoro la cannella la metterei ovunque!

    RispondiElimina
  17. @ Milla provalo! Vedrrai che soddisfazione!

    RispondiElimina
  18. Dai cara Laura prima poi ci provo anche io!

    RispondiElimina
  19. questo yogurt ha incuriosito tanto anche me! ti è venuto benissimo!!! lo proverò anch'io! un bacione.

    RispondiElimina
  20. Vedo che non sono la sola ed essere stata contagiata dalla yoghurtmania di Paola...
    Buona anche la versione alla cannella, sicuramente da rpovare!

    RispondiElimina
  21. di certo sara' buonissimo.....
    divertiti a Roma!!baci

    RispondiElimina
  22. @ Cianfresca siiiiiii dai!

    @ Micaela vedrai quanta soddisfazione!

    @ Mimma io adoro la cannella la metterei ovunque :-)

    @ Emamama ma grazie!!!

    RispondiElimina
  23. lo devo provare, ho visto che in molte lo avete fatto... il tuo mi sembra cremossimo!

    RispondiElimina
  24. Che aspetto questo yogurt!!
    Ora che mi ricordo qui in paese c'è ancora qualcuno che porta il latte crudo a domicilio... devo contattarlo!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  25. In trattoria non siamo grandi fan dello yogurt, però la tentazione di provare questa versione piuttosto che quello della yogurtiera è tanta!

    RispondiElimina
  26. @ Furfecchia provalo è un ottimo risultato garantito!

    @ Mammazan contattalo il latte crudo è proprio speciale! A me ricorda quando da bimba andavo a prenderlo con zia in stalla all'ora della mungitura

    @ Aiuolik puoi sempre usarlo come base per preparare dessert freschi ed estivi

    RispondiElimina
  27. Laura, ascoltare queste note mi fa venire i brividi, grazie già per questo tuo sentimento, è emozionante!
    La colonna sonora ti evoca sensazioni piacevoli che legate alla vista di questa crema, che non puoi comprare neanche a caro prezzo, ti riporta indietro nelle stanze della memoria e ti fa stare bene!
    complimenti a Paoletta che come dici tu, le sue sono preparazioni sicure e affidabili! Complimenti a te che hai riportato con dovizia di particolari e suggerimenti questo yogurt favoloso
    :*
    cla

    RispondiElimina
  28. ottimo e molto, molto invitante!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  29. @ Claudia il maestro è Andrè Rieu se non lo conosci vai a vedere il suo sito che è veramente da brivido :-) la musica ti fa fare dei viaggi nelle stanze della memoria bellissimi e di quella pungente malinconia che però non è tristezza ma solo un ricordare con un sorriso i bei tempi andati.

    @ Elena ma grazie!

    RispondiElimina
  30. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)