giovedì 3 gennaio 2013

Roccocò di Mirtilla

Roccocò di Mirtilla

Senza dubbio questa ricetta è stata la rivelazione di queste feste. I Roccocò li sentivo nominare da sempre ma non li avevo mai né fatti, né assaggiati. Poi mi capita davanti la sua ricetta. E’ stata la “solita” folgorazione per cui ho messo subito le mani in pasta. I Roccocò sono un dolce tipico natalizio della tradizione partenopea che accompagna tutte le feste natalizie e chiude i pranzi delle feste. E’ un biscotto speziato duro in forma di ciambella che viene intinto nello spumante o nel vino bianco. Il suo sapore caratteristico viene dato dal “pisto”, ovvero un mix particolare di spezie.

Roccocò di Mirtilla
dal blog Angolo Cottura

Ingredienti per 24 pezzi circa
250 gr. di farina di grano tenero
250 gr. di farina di grano integrale
500 gr. di zucchero
150 gr. di noccioline tostate e tritate
150 gr. di mandorle tostate e tritate
buccia di 4 mandarini di Sorrento
buccia di 1 limone di Sorrento
2 gr. di ammoniaca
1 bustina di "pisto" (il pisto è un mix di spezie: pepe bianco, noce moscata, cannella, coriandolo, anice stellato e chiodi di garofano il tutto ridotto in polvere) 
1 pizzico di sale
70 gr. di vino bianco secco
70 gr. di acqua naturale
1 uovo intero

Preparazione
Mettiamo la farina a fontana sul nostro piano per impasto,al centro mettiamo lo zucchero, le nocciole, le mandorle,la buccia di limone e mandarini, pisto, ammoniaca e sale. Lavoriamo il nostro impasto,facciamone una palla e facciamola riposare per 1 ora. Tagliamo dall'impasto una porzione della grandezza di un tarallo napoletano ed in una teglia,che dobbiamo ricoprire con della carta da forno, realizziamo la forma tonda del classico roccocò napoletano. Adesso battiamo un uovo intero e con un pennello spennelliamo la superficie di ogni singolo pezzo. Riscaldiamo il forno a 180° gradi ed inforniamo la teglia per 30' minuti (sempre alla stessa temperatura). Ripetiamo l'operazione sino ad esaurimento dell'impasto e li portiamo a tavola su un vassoio dandogli una forma a piramide in un piatto di portata.

NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

9 commenti:

  1. Vado subito a leggerti cara, e complimenti! Un inizio d'anno davvero promettente! Sai che nemmeno io ho mai provato a preparare i Roccocò, sebbene ne sia sempre stata tentata? Col nuovo anno niente pensieri a se stanti.. sono tutti da trasformare in azione!! :D Brava, sono bellissimi! Auguroni e un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. E' vero non c'è stato Natale senza roccocò quando ero a Napoli, per me hanno profumo di festa e di casa :). Sono bellissimi Laura, tanti tanti auguri di buon anno cara.

    RispondiElimina
  3. che buoni devono essere....mi hai fatto venire voglia di un dolcetto goloso...ne avessi uno sottomano!
    Buon anno, un abbraccio

    RispondiElimina
  4. che buoni non li avevo mai sentiti!auguri di cuore per uno splendido 2013!

    RispondiElimina
  5. anch'io come te, non ho mai assaggiato i roccocò e quest'anno avevo una voglia matta di provarli...ho letto tante ricette ma nessuna mi convinceva.. questa mi ispira invece...eccome,me la salvo subito!
    baci e tanti auguri di Buon Anno!

    RispondiElimina
  6. Ciao Laura è iniziata la mia nuova raccolta che vede protagonista la ricetta più clikkata o commentata del 2012 di ogni blog...mi farebbe piacere che partecipassi...a presto!!

    http://triplocioc.blogspot.it/2012/12/eat-paradela-raccolta.html

    RispondiElimina
  7. Ciao, che bella ricetta!
    Dovrò provarla, sempre che trovi questo mix di spezie...

    Passa a trovarmi sul mio blog:
    http://ildeborino-busybee.blogspot.it/

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo qui in Toscana il mix non si trova, ma ho fatto da me macinando le spezie ;)

      Elimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)