venerdì 28 aprile 2017

Gratin di Cavolfiori Arcobaleno e Gorgonzola Dolce

Gratin di Cavolfiori Arcobaleno e Gorgonzola Dolce

Telefonata serale tra Junio e la Nonna.
Junio: "Nonna sai questa sera ho mangiato veramente molto bene!"
Madre: "Ah sì??? Ci credo!!! La mamma è bravissima in cucina! E cosa hai mangiato???"
Junio: "Quello che la mamma chiama junk food...."
Madre: "Eh? Cosa? Cosa è il GIAMFUP?????"
Junio: "Non sai cosa significa? Ma dai nonna!!!! Junk food è il cibo IMMONDEZZA, cibo spazzatura!"
... ... ... ecco... ... una carriera da (su per giù) rispettabile food blogger mandata a puttane in 10 secondi di telefonata...

Che poi volete sapere in cosa consisteva il junk food???? In un normalissimo gratin di cavolfiori! Già qualcosa di tutto sommato salutare rispetto alle gastroboiate che ingurgita talvolta! Solo che siccome le cimette di cavolfiore erano simpaticamente “multicolor” (bianche, verdi, arancioni, viola) e avvolte dalla besciamella ha associato il succulento contorno al cibo “colorato” e salsato dei fast food… … … #maiunagioia #perleperporci
 
Forse non tutti sanno che… Cavolfiori Arcobaleno
I cavolfiori arcobaleno sono il frutto del lavoro di alcuni scienziati della Syngenta che hanno sviluppato le varianti che a differenza delle bianche tradizionali sono arancione, viola e verde. I cavolfiori “arcobaleno” mantengono il loro colore anche dopo la loro cottura e hanno lo stesso sapore delle varietà normali. I colorati cavolfiori non sono il risultato di ingegneria genetica, ma derivano da incroci selettivi tradizionali.
Vediamo qualche aspetto biochimico. Quali molecole contribuiscono al colore aranciato? E rispettivamente al colore viola? Non è complicato. Il cavolfiore arancione ha livelli di beta carotene superiori, circa 25 volte, rispetto al cavolfiore bianco. Il colore viola è dovuto alla presenza di antociani, sostanze antiossidanti e protettive nei confronti delle malattie cardiovascolari.
Pertanto le modificazioni apportate possono aumentare le proprietà salutistiche di questi ortaggi la cui composizione chimica è stata oggetto di grande attenzione negli ultimi quindici anni. tratto da Trash food
 
Gratin di Cavolfiori Arcobaleno e Gorgonzola Dolce
 
Ingredienti
600 gr di cimette di cavolfiori
250 ml besciamella
80 grammi gorgonzola dolce
Un pizzico di noce moscata
Una noce di burro
2 cucchiai pane grattugiato
3 cucchiai di Parmigiano grattugiato
Sale
 
Preparazione
Preriscaldare il forno a 190°. Cuocere le cimette di cavolfiore al vapore lasciandole al dente.
Scaldare a bagnomaria la besciamella e aggiungere il gorgonzola a pezzettini. Mescolare con cura sino ad ottenere una crema liscia e abbastanza densa. Regolare di sale e profumare con un pizzico di noce moscata.
Imburrare una pirofila da forno e cospargere di pangrattato e disporre le cimette di cavolfiore. Irrorare con la salsa di besciamella e gorgonzola. Spolverizzare con il parmigiano grattugiato e infornare a 190° per circa 25 minuti. Passare poi qualche minuto al grill per formare una crosticina.
 
-----------------------------------------------
 
Ti garba il GORGONZOLA?
Allora sbircia in questa raccolta…

RICETTE CON IL GORGONZOLA


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

21 commenti:

  1. Un arcobaleno di bontà! E Junio è adorabile!
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
  2. Per quanto buono i cavoletti ed affini non vanno per me. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Un buon m odo per rifilare il cavolfiore ai figli! Brava...

    RispondiElimina
  4. Che buono il cavolfiore gratinato! Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Scusa l'ignoranza ma non ho mica capito bene. Quello che tu chiamo cavolfiore arcobaleno sono cavolfiori di colori diversi giusto? io conosco i bianchi, i viola e i verdi. Gli arancioni ancora mi mancano. No perchè mi è venuto il dubbio che parlassi di un cavolfiore singolo con cimette di colori diversi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SìSì Elena sono cavolfiori di colore diverso. Io li ho trovati già a singole cimette confezionate con un misto di colori tra cui anche l'arancione :) Inoltre il cavolfiore intero arancione lo trovo quasi tutte le settimane, mentre più raro, da me, è trovare il viola :)

      Elimina
  6. I love gratin this look delicious !

    RispondiElimina
  7. questi li faccio al maritozzo, che ama il cavolfiore...io non lo digerisco ahimè!
    baciotti e buon week end

    RispondiElimina
  8. Ottimo con il gorgonzola, che goduria!!!!

    RispondiElimina
  9. Che buono il cavolfiore, la preparazione al gratin lo rendo molto più gustoso, sfiziosa la tua versione arcobaleno! Buona domenica, baci!

    RispondiElimina
  10. arancioni non li ho mai visti, li voglio cercare, ottima questa ricetta !

    RispondiElimina
  11. Credo che con l'aggiunta del gorgonzola siano ancora più buoni. Io adoro tuo figlio...i tuoi racconti sono troppo simpatici. Un bacio cara

    RispondiElimina
  12. Buonissimi con aggiunta del gorgonzola!!!!!:-* la ricorderò per il prox autunno! :-* smack

    RispondiElimina
  13. Ottimo e gustosissimo questo piatto!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  14. deliziosa ricetta Laura brava ;-) un abbraccio

    RispondiElimina
  15. ecco un modo per convincermi a mangiare il cavolfiore ^_^

    RispondiElimina
  16. un piatto gutoso e raffinato, ottima idea!!!

    RispondiElimina
  17. Davvero sfiziosi, ecco un contorno che voglio assolutamente provare . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  18. :D ahahaah beh se ha creduto fossero con le salse vuol dire che lo hai veramente fregato bene! e che al di là di tutto hai creato un figlio che si affianca con entusiasmo al cibo a sua insaputa! :) bellissimi siete voi!!!

    RispondiElimina
  19. ma che bontààààà!!!!! ideona quella di abbinare il gorgonzola!!! proverò!!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)