lunedì 11 dicembre 2017

Treccine al Grano Saraceno con Polvere di Capperi e Parmigiano

Treccine al Grano Saraceno con Polvere di Capperi e Parmigiano

Compiti time.
"Mamma, Pienza è una città d'arte vero?"
"Sì, è patrimonio dell'umanità dell'Unesco"
"Per il suo formaggio ovviamente..."
De Vincentis se anziché farlo crescere in questo Paradiso tra la Chiana e la Valdorcia lo facevamo crescere a Strangolagalli non cambiava una virgola...
#perleperporci #maiunagioia
 
La ricetta odierna sono dei grissini-non-grissini che si preparano velocemente e presentano quel gusto caratteristico che solo il grano saraceno sa regalare. Ottimi serviti per l’aperitivo e come antipasto accompagnati da salumi e formaggi.
 
Forse non tutti sanno che… Grano Saraceno
Il grano saraceno è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Polygonaceae (non come molti erroneamente credono alle Graminacee, considerandolo un cereale).
La pianta non sopporta il freddo e per questo motivo ha bisogno di essere coltivata nei mesi che vanno dalla primavera all’autunno.
Il nome di questa pianta, originaria dell’Asia, va attribuito alla popolazione dei turchi (saraceni), che per primi ne introdussero la pianta in Europa durante il periodo medioevale.
In Italia il grano saraceno viene coltivato soprattutto in Valtellina e nel Sud Tirolo.
Dai fiori della pianta le api producono un miele dal colore molto scuro e dal gusto molto saporito.
Tratto da Mr.Loto

Ricordando i Natali passati...


Treccine al Grano Saraceno 
con Polvere di Capperi e Parmigiano

Ingredienti
200 gr farina di grano saraceno
180 gr formaggio fresco spalmabile
50 gr burro morbido
50 gr di parmigiano grattugiato
10 gr di polvere di capperi (per l’Antro La Nicchia, Pantelleria)
5 gr lievito istantaneo per salati
 
Inoltre
Parmigiano grattugiato
Olio extravergine d’oliva
Semola di grano duro per il tavolo da lavoro

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°
Impastare tutti gli ingredienti sino ad ottenere un panetto consistente, liscio e omogeneo.
Appoggiare il panetto su un piano di lavoro cosparso di semola di grano duro e, con l’aiuto di un matterello, stenderlo a rettangolo.
Con un coltello tagliare tante fettine della larghezza di circa 1 cm.
Con le mani, allungare ogni fettina partendo dal centro verso l’esterno e, ottenuta la lunghezza desiderata, intrecciarla.
Foderare una teglia con carta forno leggermente unta, appoggiarvi sopra le treccine, spolverarle con ulteriore parmigiano grattugiato e infornarle per circa 18/20 minuti (devono risultare croccanti).
 
-----------------------------------------------
 
Ti garbano i GRISSINI?
Allora sbircia in questa raccolta…

GRISSINI
GRISSINI


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

22 commenti:

  1. Che bellissima idea! Devono avere un sapore meraviglioso, mi segno la ricetta! Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  2. bellissimi,l'idea,la foto,la ricetta,brava mi piace proprio tutto,alla prossima

    RispondiElimina
  3. Buonissima questa versione di grissini!

    RispondiElimina
  4. Queste treccine salate sono per me una vera e propria golosità.

    RispondiElimina
  5. tout simplement un régal j'adore
    bonne soirée

    RispondiElimina
  6. che carine, ti sono venute benissimo ! Ho dei bellissimi ricordi di Pienza ...Un bacione

    RispondiElimina
  7. Io le finirei tutte....da sgranocchiare senza ritegno :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  8. Laura ma sono bellissime e quei sapori mi conquisterebbero sicuramente, le devo provare. Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  9. Laura assolutamente delizioseeeeeeeeeeeeeeeeeee queste treccine.... voglio provarle a fare anche io! A presto LA

    RispondiElimina
  10. Questi grissini sono strepitosi... grazie!!!!!

    RispondiElimina
  11. Da provare assolutamente, grazie!!!
    Baci

    RispondiElimina
  12. idea stupenda e golosa da tenere in considerazione per la tavola delle feste!

    RispondiElimina
  13. Beh però effettivamente il pecorino di Pienza è buono ;-) mi sa che starebbe molto bene con questi grissini

    RispondiElimina
  14. Io continuo ad essere convinta chetu dovresti scrivere un libro!!!!! Che treccine deliziose,adoro il grano saraceno mi piace il pane fatto con questa farina, ma questi grissini li devo provare sono molto molto sfiziosi! Baci

    RispondiElimina
  15. Bellissime, sfiziose e molto scenografiche , perfette per la tavola delle feste . Ricetta segnata . Un abbraccio buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  16. Favolose queste treccine, irresistibili e perfette in ogni occasione.

    RispondiElimina
  17. Sono molto sfiziose e gustose queste treccine, da provare. Un bacio e buona giornata.

    RispondiElimina
  18. Da provare questa ricetta, mi incuriosisce il formaggio spalmabile tra gli ingredienti dell'impasto e devo ammettere che non sapevo dell'esistenza della polvere dei capperi.
    Baci

    RispondiElimina
  19. Adoro i grissini; trovi i tuoi particolari e sfiziosi...un abbraccio e ti anticipo i miei aguri di buon Natale, baci!

    RispondiElimina
  20. la polvere di capperi ce l'ho in dispensa e mi paice un sacco qst tue idea di grissino non grissino!
    e il fanciullo cmq è un intenditore! non c'è che dire! ;-)

    RispondiElimina
  21. Lo sai che adoro i lievitati e questi grissini sono davvero golosi. Un bacio

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)