martedì 5 marzo 2019

Frittelle di Mele, Ricotta di Bufala e Cannella

Frittelle di Mele e Ricotta di Bufala Profumate alla Cannella

… qualche riga su cui riflettere …
“Ogni popolo, ogni cultura
si riconosce in determinati 
profumi e sapori”
(Alexandre Dumas)

Lavatrice questa sconosciuta parte seconda.
Io: "Mè mi dici a che punto sta la lavatrice?".
Ligio l'inossidabile De Win va nello stanzino e questa volta mi dice "sta girando"
… ecco … continuiamo a friggere frittelle di mele e ricotta di bufala che è meglio!
#maiunagioia

Innanzitutto vi voglio ringraziare per gli auguri che ho ricevuto per i miei 11 anni di blog! Mi avete commossa, parole bellissime che mi invogliano a continuare questa avventura e che mi fanno pensare che sino a che avrò lettrici come voi, fosse anche una sola, il blog deve andare avanti per me, per voi, per regalare un sorriso goloso a chi passa da queste parti! Grazie di cuore 💖💖💖!!!!!!!!!!

Martedì grasso: la ricetta di oggi è ancora un fritto. Ho promesso all’inossidabile De Win di friggere sino alla fine del carnevale Ambrosiano (sono milanese no?) o quanto meno di friggere sino a che il suo fegato non sventoli la bandiera di resa. Poi la mia lillipuziana friggitrice verrà ripulita per bene e riposta in credenza per almeno altri 365 giorni.
Questa ricetta nasce dalla mia passione per i dolci di mele, per i dolci a base di ricotta e da un regalo: due carissimi amici ci hanno regalato una paradisiaca ricotta di bufala, detto questo detto tutto. E dopo aver preparato i Manfredi con il sugo di ricotta (prossimamente sul blog) non potevo non preparare le frittelle di ricotta. Un must del carnevale in casa De Win. Fatte e finite subito, per la serie non erano buone... di più!!!

Forse non tutti sanno che… ricotta di bufala campana dop
La Ricotta di Bufala Campana fa parte della storia e della tradizione del settore lattiero caseario, un simbolo della nostra agricoltura e del patrimonio di tipicità che i territori del Meridione d'Italia sanno esprimere. La Ricotta di Bufala Campana è stata iscritta nell'apposito registro delle Denominazioni di Origine Protette dalla Commissione Europea con il Reg. 634/2010 del 19 luglio 2010.
La Ricotta di Bufala Campana DOP è un prodotto lattiero-caseario fresco, quindi privo di maturazione, ottenuto per coagulazione al calore delle proteine del siero di latte di bufala che le conferisce particolari caratteristiche di cremosità e morbidezza, un colore bianco porcellana, e spiccate proprietà sensoriali descrivibili come fragranza delicata di latte e dolcezza.
Nel rispetto del Disciplinare di produzione i caseifici devono utilizzare esclusivamente siero dolce proveniente dalla lavorazione della Mozzarella di Bufala Campana, trasformandolo in ricotta entro le 24 ore dalla sua estrazione. È ammessa l'aggiunta di latte di bufala o panna di siero di latte di bufala durante la lavorazione purché proveniente dalla stessa zona di produzione, medesima a quella della Mozzarella DOP. Il confezionamento nel territorio di produzione è obbligatorio al fine di garantire la tracciabilità ed il controllo e per non alterare la qualità del prodotto.
La forma del latticino è quella tipica tronco-piramidale o tronco-conica, con un peso fino a 2 kg. tratto da Consorzio tutela ricotta di bufala campana

Frittelle di Mele, Ricotta di Bufala e Cannella

Ingredienti
250 gr farina 00
200 gr ricotta di bufala campana Dop (per me Francia Latticini)
60 gr zucchero semolato
2 uova
2 mele medie
2 cucchiai di succo di limone (per le mele)
60 ml latte
2 cucchiai di uvetta fatta rinvenire nel rum
La buccia di un'arancia grattugiata
Mezzo cucchiaino di cannella
8 gr di lievito per dolci vanigliato

Inoltre
Olio per la frittura
Zucchero a velo
Un pizzico di cannella

Procedimento
Lava le mele, sbucciale, levagli il torsolo, tagliale a piccoli cubetti (se preferisci le puoi anche grattugiare) e mettile in una ciotola. Aggiungi il succo di limone, mescola, copri e metti da parte.
In una ciotola sbatti le uova con lo zucchero e la ricotta.
Aggiungi poi la farina, il latte, la cannella, la scorza d'arancia grattugiata, il lievito e mescola sino a ottenere una pastella abbastanza soda.
Aggiungi infine le mele e l’uvetta ben scolata dal rum.
Porta a temperatura l’olio (in una padella o nella friggitrice) a 170°.
Aiutandoti con due cucchiaini forma delle palline e lasciale cadere nell’olio bollente.
Quando le frittelle saranno ben dorate su tutta la superficie, scolale e mettile su un foglio di carta assorbente per fare perdere l’olio in eccesso.
Disponile su un vassoio e cospargi con abbondante zucchero a velo mischiato con un pizzico di cannella.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

20 commenti:

  1. Buon martedì grasso! Che belle e golose le tue frittelle di mele e ricotta, non potendole mangiare con la bocca in quanto fritte, almeno le mangio con gli occhi!Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  2. Non li ho mai mangiate queste frittelle ma sembrano veramente buone!

    RispondiElimina
  3. ma che belle e sembrano taaaato buone :P :P

    RispondiElimina
  4. wow che frittelle!!!! per forza sono finite subito ^_^
    Buona serata.

    RispondiElimina
  5. Ahahaha eh bè, la lavatrice gira... Che altro fa??? :-D Quanta gola mi fa quella montagnola di frittelle! La ricotta di bufala ho avuto il piacere di assaggiarla pochissime volte, ma ancora me le ricordo, è proprio buona, anche per me che non amo i formaggi. Buona serata.

    RispondiElimina
  6. Adorabili meravigliose frittelline! Vi adoro! Hahahahah quanto vorrei assaggiare una!

    RispondiElimina
  7. Rinnovo i miei auguri anche qui e che dirti...rubo una frittella! Non friggo mai ( e sarei a dieta, ehm....) ma una di queste, mmmm...non posso proprio rifiutarla
    Bacioni amica

    RispondiElimina
  8. Ti credo sulla parola e si vede pure dalle foto! Devono essere buonissime. Peccato non abito vicino a te altrimenti qualche frittellina o chiacchiera me la avresti offerta, vero?

    RispondiElimina
  9. eating with a cup of coffee must be yummy....
    have a great day

    RispondiElimina
  10. Non ho mai assaggiato la ricotta di bufala, chissà che sapore. Sono totalmente d'accordo sul fritto, alla fine un fritto due volte all'anno non ammazza nessuno ;-)

    RispondiElimina
  11. che buona a bella recetta cara! un abbraccio !

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia ...sempre ricette sfiziose e tanto buone!!! Un abbraccio carissimi e buona giornata!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Adesso che ci seguiamo su Instagram ho anche dato un volto ai tuoi uomini che, oltre alle ricette, sono il fulcro del tuo blog.Immagino già che entrambi abbiamo divorato queste bontà! Un abbraccio grande Laura

    RispondiElimina
  14. Cara Laura, innanzitutto tantissimi auguri per il tuo blog!!! Eh certo che devi continuare: tu sei una scrittrice nata! Buone le frittelle di mele: io le preparo semplici semplici, ma così devono essere ancora più buone! Ti abbraccio e buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  15. Auguri auguri auguri!!! festeggiamo con un bel po' di queste frittelline... bacione a te ma anche al resto della famiglia :)

    RispondiElimina
  16. Meravigliose queste frittelle, ricetta da conservare perchè anche a casa mia la friggitrice và in vacanza!!!
    Tantissimi auguri per il blog compleanno e lunga vita al tuo ricchissimo blog dove oltre al buon cibo non manca mai l'amore per la famiglia e l'entusiamo per la vita!!!
    Baci

    RispondiElimina
  17. Eh no, non mi puoi fare questo! La ricotta di bufala, le frittelle di mele, sluuuuuurp! Mi hai fatto venire una voglia! Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Ti faccio i miei Auguri in ritardo ;) ma molto sentiti! E mi fa piacere di far parte della schiera dei tuoi fedeli seguaci! Caspita che frittelle, già di per sè alla ricotta sono qualcosa di paradisiaco ma pure di bufala campana, come potergli resistere?!
    Una tira l'altra! Mi hai fatto troppo ridere con tuo marito che ti ha risposto "sta girando" alla tua domanda sulla situazione della lavatrice!!!!!! Gli uomini...quanta pazienza ci vuole con loro!

    RispondiElimina
  19. Devono essere squisite, e chi aspetta il prossimo Carnevale per assaggiarle? :D

    RispondiElimina
  20. vorrei si materializzassero adesso qui !

    RispondiElimina

Grazie per essere passati dal mio blog :)