martedì 2 aprile 2019

Bundt Cake allo Yogurt

Bundt Cake allo Yogurt

… qualche riga su cui riflettere …
“Un viaggio di mille miglia
comincia con il primo passo”
(Lao Tzu )

Campionati di Sci Alpino Uisp di Bormio. Junio, con grandissima sorpresa di tutti si è classificato 4° nello slalom speciale.
Io: "Junio scusa ma come hai fatto ad affrontare lo slalom speciale, l'avevi fatto si e no un paio di volte.... con tutte quelle porte così ravvicinate, tu non ci eri abituato ed essendo agonista solo da Gennaio non avevi né la tecnica ma soprattutto non avevi gli sci adatti ad affrontare lo slalom speciale (sottotitolato potevi romperti l'osso del collo)…"
Lui: "Mamma l'ho SOLFEGGIATO, l'ho affrontato col ritmo di 3/4!!! E pensa che quando lo spiegavo al mio allenatore mi ha anche detto che ho fatto benissimo"
… … … … ecco … … … …

E finalmente abbiamo anche le foto “ufficiali” della sua stagione sugli sci.
Questo significa che posso finalmente fare gli ingrandimenti e mandarli a mia madre. Qualche bella foto in formato poster realizzato comodamente da casa dal sito Print24 saranno sicuramente un gran bel regalo inaspettato per il prossimo compleanno di mia madre. Qualcosa per accorciare i 700 km di distanza che separano l’unica nonna dall’unico nipote.
Bundt Cake allo Yogurt

Non tutte le ciambelle escono con il buco ma soprattutto non tutte le ciambelle escono integre dallo stampo in silicone.  La mia, questa volta, mi ha fatto la grazia e si è prestata al mio obiettivo in tutta la sua semplicissima eleganza.
Bundt Cake, ovvero una banalissima ciambella ma presentata con questo nome fa più “gastrofighetta” no? 😂
E girovagando per la rete ho scoperto anche qualche notizia curiosa su questo stampo chiamato appunto “bundt”.

Forse non tutti sanno che… la storia del bundt
Uno stampo nelle case di oltre 70 milioni di americani, portato alla fama da Bake-Off nel 1966. Tutto comincia negli anni Cinquanta, quando due membri dell’associazione ebraico-americana commissionarono ad un ingegnere la realizzazione di uno stampo leggero ed economico simile nella forma a quello tradizionale del Kugelhupf europeo, fatto di ceramica smaltata, molto diffuso nell’impero austro-ungarico. Il dolce che vi si cuoceva, simile nella forma ad una ciambella, deriva dal kugel ebraico, letteralmente “palla”. Così David Dalquist, l’inventore, realizzò uno stampo per ciambelle in alluminio pressofuso, prendendo il nome in prestito dal tedesco: Bund Cake.
Il termine “Bund” significa comunità, la “t” finale fu aggiunta per poter registrare il marchio. Insieme al fratello Mark, Dalquist fondò in Minnesota un’azienda che produceva questi stampi, che chiamò Nordic Ware. Non fu un successo, tutt’altro. L’azienda vendette qualche stampo – per 4$ ciascuno – ai membri della comunità ebraica, ma fuori da lì il prodotto non riscontrò l’interesse sperato, tanto che la società rischiò di fallire.
Fino al 1966, quando Ella Elfrich, casalinga, si aggiudicò il secondo posto nella competizione Bake-Off con la sua meravigliosa Tunnel of Fudge Cake, realizzata in uno stampo da Bundt. L’eco fu tale che la vera vincitrice fu subito dimenticata, ma la Nordic Ware ricevette ordini per oltre 200 mila stampi, tanto da surclassare lo stampo Jell-O in stagno, fino a quel momento il più venduto nelle case americane.
Quando David Dalquist morì nel 2005, più di 50 milioni di stampi da Bundt cake erano stati venduti negli Stati Uniti. tratto da Cucina Italiana

Bundt Cake allo Yogurt

Ingredienti
300 gr farina 00
200 gr zucchero
3 uova grandi
2 gr vaniglia
90 ml olio di girasole
250 ml yogurt
1 bustina di lievito vanigliato
1 pizzico di sale

Inoltre
Zucchero a velo vanigliato

Preparazione
Preriscalda il forno 180° statico, 170° ventilato
In una terrina sbatti le uova con zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
Unisci un po’ alla volta la farina setacciata con il lievito, il sale e la vaniglia alternando con lo yogurt e l’olio. Devi ottenere un impasto liscio e omogeneo
Versa l’impasto bianco in uno stampo a ciambella ben imburrato e infarinato e livellalo.
Cuoci in forno già caldo 180°C statico (170° ventilato) per 40/45 minuti (fai la prova stecchino).
Una volta cotta, sforma la ciambella, falla raffreddare e cospargila di zucchero a velo vanigliato.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

13 commenti:

  1. Adoro questo stampo! Dovrei comprarlo prima o poi! mi segno la ricetta per provarla! Baci

    RispondiElimina
  2. Applausi allo sciatore!!!! Ottimi i dolci allo yogurt, una delizia!

    RispondiElimina
  3. Bravissimo Junio, e bravissima tu ad immortalare questi bei momenti e ricordi...
    Che dire...festeggiamo con una fetta di questa deliziosa ciambellona?! Io ci sto! ;)
    Bacioni cara

    RispondiElimina
  4. questo stampo mi manca, è bellissima questa torta O_O
    Bravissimo Junio complimenti!!!

    RispondiElimina
  5. Ma che bravo!!! Complimenti! e bravissima tua ad aver condiviso questa ricetta..mi serviva proprio un dolcetto per smaltire lo yogurt in scadenza ^_*

    RispondiElimina
  6. Si vede che è soffice soffice complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. Complimenti allo sciatore ^_^
    Bellissima la torta, prima o poi dovrò comprare quello stampo!
    Buona serata

    RispondiElimina
  8. Ohhhh povera nonna quanto la capisco. lei sta ancora più lontana di noi dalle nipotine.

    RispondiElimina
  9. Una torta splendida nella sua semplicità...ma il tuo capolavoro più grande è quel bellissimo ragazzo sugli sci...e che bravo!!!!! Baci!

    RispondiElimina
  10. Ho seguito i successi del tuo ragazzo sui social e ti rinnovo i complimenti:bello e bravo !!!Passando alla tua ricetta adoro lo stampo e l'impasto con lo yogurt dà un aroma delicato piacevolissimo!!!Un abbraccio e buon fine settimana a voi tutti!

    RispondiElimina
  11. Mi piacciono i dolci con lo yogurt perchè regalano morbidezza al dolce. Complimenti per le foto sono veramente molto belle e tua madre sarà felicissima di averle. Un bacio e buon weekend.

    RispondiElimina
  12. che bello tuo bundt cake, adoro, un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. ben capisco la nonna distante ...con i mie nipotini abbiamo oltre 600 km di distanza e mi mancano tantissimo,
    son certa che le foto di questo bel giovanotto la faranno felicissima!!
    complimenti per il dolce ma soprattutto x il figliolo!!
    bacioni

    RispondiElimina

Grazie per essere passati dal mio blog :)