venerdì 9 settembre 2016

Knöpfle al Pesto

Knöpfle al Pesto

Continuiamo la carrellata delle ricette tirolesi con notevoli contaminazioni bavaresi e italiane con un primo piatto assai curioso: knöpfle al pesto.
Un piatto di cui Junio è golosissimo e l’idea di provarli con il pesto viene proprio da lui, grande mangiatore di knöpfle, sempre in cerca di nuovi condimenti a cui abbinarli!
A differenza della cucina tirolese, dove vengono serviti come primo piatto e prendono il nome di Spätzle o Eierspätzle , in Germania vengono serviti come contorno a piatti di cacciagione e carni ricche di intingolo; vi lascio pertanto immaginare le facce basite delle cameriere ogni volta che Junio ordina gli knöpfle come primo piatto. La sottoscritta qualche parola di tedesco la mastica (tanto per rimanere in tema food) e ogni volta mi ritrovo a dover spiegare che sì lo sappiamo che si servono come contorno, ma al figliolo piacciono talmente tanto da chiederli come primo piatto. E così dalla cucina escono “cofane” strabordanti di knöpfle dirette verso il tavolo Junio… non sia mai che la creatura deperisca per aver mangiato solo un “misero” contorno!
 
Forse non tutti sanno che… differenza tra Knöpfle e Spätzle
Gli Knöpfle fanno sempre parte della famiglia degli Spätzle, una tipica pasta nata tra il Tirolo e il sud-ovest della Germania. Il metodo di preparazione degli Knöpfle è identico a quello degli Spätzle così come lo sono gli ingredienti. Come per gli Spätzle il taglio viene sempre fatto a mano, quello che cambia è la forma. I Knöpfle hanno infatti una forma a goccia e per ottenerla si utilizza uno strumento simile a una grattugia con una superficie piena di fori (Spätzlhobel) dove la pasta viene fatta passare dai fori e subito tagliata in modo che non si allunghi troppo. Si formano così delle “gocce” che cadono nell’acqua bollente.
 
Knöpfle al Pesto
ricetta degli knöpfle tratta da Cucinare nelle Dolomiti
 
Ingredienti per 4 persone
250 gr farina
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
1 pizzico di noce moscata
100 ml acqua
3 uova
sale
 
Per condire
Pesto
Parmigiano
 
Preparazione
Versare la farina in una ciotola e aggiungere il sale, l’olio e la noce moscata. Mescolare l’acqua con le uova, unire il composto alla farina e lavorare l’impasto fino a che non si produrranno delle bolle. Fare poi riposare per qualche minuto. Portare a bollore una pentola con acqua salata
Far passare la pasta dall’apposito strumento (Spätzlhobel) e tagliarla in modo che non si allunghi troppo formando delle gocce che cadranno direttamente nell’acqua salata bollente e mescolare.
Togliere progressivamente la pasta dall’acqua, con l’aiuto di una schiumarola, quando la pasta salirà in superficie e metterla in una pirofila leggermente oliata. Condire con il pesto e una spolverata di parmigiano e servire subito.




 Ti garbano gli Spätzle? Leggi anche...





N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

15 commenti:

  1. Io non ho mai fatto nemmeno gli spatzle!!! che buoni conditi col pesto.. Un bacio e buon w.e. :-*

    RispondiElimina
  2. Non ho mai assaggiato questo piatto e ti confesso che vorrei proprio poter rimediare :-P
    Buon we <3

    RispondiElimina
  3. io li ho sempre chiamati spatzle!!! ma li adoro e ho la macchinetta, ma li faccio di rado per pigrizia!

    RispondiElimina
  4. ho quell'apparecchietto,devo metterlo in funzione ! Ottima ricetta !

    RispondiElimina
  5. Hai sempre delle ricette originali, gustose e salutari! Mi piacciono un sacco!
    Un super bacio!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  6. Sono buonissimi!!! Bravo Junio :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Possiedo tutti gli attrezzi altrimenti non sarei metà austriaca buonissimi prendo nota di questo tuo insieme. Buina fine settimana.

    RispondiElimina
  8. Grazie per tutte queste informazioni utilissime...adoro la cucina tirolese!!!E buon we

    RispondiElimina
  9. Adiri questi luoghi e la loro cucina.... questa ricetta non la conoscevo, annoto subito, grazie cara!!!!

    RispondiElimina
  10. O_O Laura che bontà questo piatto da farci il bis ^_^ buon we

    RispondiElimina
  11. Mai provati, devono essere squisiti!

    RispondiElimina
  12. Sai che non li conoscevo, hanno attirato la mia attenzione e li voglio provare . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  13. I spatzle li conosco, non conoscevo i suoi cugini tedeschi.
    Mi piace l'idea del pesto.

    RispondiElimina
  14. Nemmeno io conoscevo questo piatto, ma mi alletta moltissimo. Un bacio

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)