mercoledì 8 marzo 2017

Crostini Mimosa

Crostini Mimosa

Non sono assolutamente solita festeggiare la festa delle donne, però diamo a Cesare quel che è di Cesare e al De Win quello che è del De Win e vi posto il messaggio che questa mattina l’inossidabile (anche se un po’ acciaccato causa influenza e schiena bloccata) De Win mi ha fatto trovare sulla mia bacheca facebook “Festa delle donne, ok. Auguri a tutte quante, io le rispetto tutto l'anno, sono adorabili e credo siano il motivo speciale per vivere al mondo. Ma ce n'è una che adoro in particolar modo, quella che amo. Ed è a lei che faccio i miei migliori auguri, tutti i giorni e anche oggi. Laura
Ecco io sinceramente avrei preferito trovare un pacco regalo con dentro l’abbattitore Fresco (è da anni che lo sto chiedendo al marito, a babbo natale, al topolino dei dentini, alla befana, alla fatina turchina, a nonno Bicenzio), ma capisco che oggi a causa della schiena completamente bloccata non poteva incollarsi un minorzio come Fresco e farmelo trovare infiocchettato sul tavolo della cucina accanto al caffè. Ovvìa portiamo pazienza e aspettiamo la prossima data utile.

Dolce o salato? Assolutamente salato… tra una mimosa dolce  e una salata preferisco di gran lunga la versione salata proprio come questi delicati crostini di uova e zucchine dalla consistenza morbida/croccante, perfetti per una cena sul divano davanti alla tv o un pranzo veloce e goloso.
 
Forse non tutti sanno che… uova strapazzate 5 errori da non fare
1. Sgusciarle direttamente in padella.
Quello che dovreste fare, invece, sarebbe romperle in una ciotola, mescolarle appena, giusto per amalgamare un poco albumi e tuorli, versarle nella padella calda ma non fumante, tenere la fiamma al minimo e smuovere, smuovere, smuovere. Come iniziano a rapprendersi (non occorreranno più di un paio di minuti), spegnete la fiamma e continuate a rimescolare: il calore residuo del recipiente sarà sufficiente a terminare la cottura
2. Usare palette o forchette per smuoverle
Non usare palette o forchette, su cui l’uovo cotto incrostato fa fatica a venir via anche in lavapiatti, ma un paio di bacchette, che smuovono a sufficienza il composto, non graffiano il fondo della padella e dopo si puliscono facilmente.
3. Sottovalutare la tecnica del bagnomaria.
Che è una cottura dolce lo sapete. Applicarla a un ingrediente delicato come le uova permette di rispettare al massimo sapore e consistenza, limitare di molto l’utilizzo dei grassi e ottenere un prodotto finale piuttosto elegante. Unico handicap, il tempo: rispetto alla padella, si dilata un bel po’. Vi serviranno 10 minuti abbondanti e di continuo rimescolamento per portare a casa il risultato, ma ne sarà valsa la pena.
4. Non badare alla consistenza.
Le uova strapazzate perfette sono una crema morbida, omogenea come colore, di consistenza leggermente grumosa.
5. Riuscire a resistere ai gadget giapponesi.
Nel Paese del Sol Levante, così come in Cina e in Corea, le uova sono ingrediente prediletto. Non stupisce, perciò, che dal lontano Oriente arrivino ogni genere di attrezzi e utensili dedicati, dalla padella quadrata per le frittatine del sushi allo strapazzatore a manovella Takara Tomy. 
tratto da Dissapore



Crostini Mimosa
 
Ingredienti per 2 crostini
2 fette di pane casereccio
1 zucchina media
1 scalogno tritato
50 ml vino bianco secco
4 uova
Una noce di burro
1 cucchiaio di formaggio cremoso
Cialde GrokSì (Gusto Novello 100% formaggio cotto al forno )
Noce moscata
Sale, pepe nero
Olio extravergine d’oliva
 
Preparazione
Tostare le fette di pane. Spuntare la zucchine e, con l’aiuto di una mandolina, tagliarla a fettine sottili. In un tegame antiaderente scaldare l’olio, aggiungere lo scalogno, la zucchina e soffriggere per qualche minuto. Sfumare con il vino bianco, farlo evaporare completamente e continuare la cottura a tegame coperto sino a che le zucchine diventeranno tenere (se necessario aggiungere un po’ d’acqua calda per evitare che si attacchino al tegame). Spegnere, regolare di sale e aggiungere la noce moscata.
In un altro tegamino sciogliere la noce di burro, aggiungere le uova precedentemente mescolate in una terrina e strapazzarle. Regolare di sale e mantecarle con il formaggio morbido.
Aggiungere le uova alle zucchine, 1 cucchiaio di grana grattugiato e amalgamare bene il tutto.
Disporre il composto sul pane, spolverare con un pizzico di pepe e con le cialde di formaggio sbriciolate. Passare al grill per qualche minuto e servire subito.
 
----------------------------------------------
 
Ti garbano BRUSCHETTE & CROSTINI? 
Allora sbircia in questa raccolta…

Bruschette e Crostini
BRUSCHETTE & CROSTINI


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

21 commenti:

  1. Anch'io preferisco la versione salata.
    Beh per l’abbattitore speriamo alla prossima data utile. :)

    RispondiElimina
  2. Dimmi che hai davvero un nonno che si chiama così e te lo regalo io l'abbattitore :-))))))))))))))))))), grande il De Win dai, il mio mi ha detto che oggi lui non fa gli auguri perchè mi festeggia tutto l'anno, come ... lo sa solo lui :-))))) passami un crostone valà che mi festeggio da sola con un bel bianco ghiacciato, come si dice "chi fa da se fa per tre" :-) buona serata amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nono, il vero nome del nonno era Amanzio :)

      Elimina
  3. siete troppo forti , un teatrino continuo , divertente e sempre allegro ! Bella la ricetta e anche quello sbattitore per uova, ingegnoso ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Buona,veloce,direi proprio comoda da segnare,felice serats

    RispondiElimina
  5. Mangiamoci un crostino in compagnia....
    L'abbattitore??? Ma sai quante feste ci sono in un anno? Tra poco arriva Pasqua, magari te lo trovi dentro all'uovo! :-)))
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. attendiamo la prossima data utile insieme! ma io la sto ancora aspettando per la planetaria se devo dirtela tutta!!! :D
    ps: errori da non fare utilissimi!!!

    RispondiElimina
  7. Anche a me nessun augurio....del resto il mio di marito è veramente restio in questo genere di cose....che ci debbo fare!?
    Buoni i tuoi crostini, li proverò a fare anche io a mia figlia quando torna da scuola :)
    Un abbraccio e auguri!!!

    RispondiElimina
  8. Carinissimi, uno tira l'altro.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  9. Eh dai magari prima o poi arriverà questo regalo! mai dire mai! non festeggio mai la festa della donna, però è bello un pensiero rivolto a tutte le donne del mondo, per la loro forza incredibile di superare tutto! questi crostini di mimosa sono proprio sfiziosissimi...mi sembra l'ora giusta per assaggiarne uno! un abbraccio

    RispondiElimina
  10. A me gli auguri sono arrivati , si festeggierà più avanti quando io staro' un po' meglio. Deliziosi i tuoi crostini mimosa , sei sempre una fonte di ispirazione . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  11. Molto invitanti ^_^ Mi piace l'idea di mangiarli sul divano davanti alla tv ^_^ a presto
    Rosy

    RispondiElimina
  12. ahahah...questi giapponesi le studiano tutte!!!!!
    Tu volevi l'abbattitore fresco,io invece avrei voluto due giorni in una spa,ma mi sarei accontentata anche di una cenetta preparata da lui.Invece si è presentato con un rametto di mimose!!!Per carità apprezzatissimo :-)
    I tuoi crostini invece devo dire che sono un'idea che mi fa venire l'acquolina!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ma che delizia! Li mangerei tutti! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. mi ero persa questa ricettina perfetta per l' 8 marzo, ma credo vada alla grande anche a posteriori!!! Buona giornata ;-)

    RispondiElimina
  15. Decisamente molto buoni questi crostini!

    RispondiElimina
  16. Davvero molto accattivanti e da provare i tuoi crostini!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  17. E che vuoi farci... anche per quest'anno non rimane che accontentarsi degli auguri. Regalo rimandato alla prossima ricorrenza. Dai, vedrai che prima o poi sarà la volta buona!!!
    Non avrei mai pensato a dei crostini mimosa... ottima idea!!!

    RispondiElimina
  18. Buonissimi questi crostini! Troppo simpatico lo sbattitore per le uova :D

    RispondiElimina
  19. un augurio molto bello, però certo il Fresco mi sembra proprio un'ottima idea. Anche io lo sto corteggiando da un pò. Mi piacciono questi crostini ed anche io come te, preferisco la versione salata della mimosa. Un abbraccio e speriamo che la prossima volta vada meglio =D !!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)