mercoledì 29 marzo 2017

Ventaglietti alle Mandorle e Cannella

Ventaglietti alle Mandorle e Cannella

Succedeva il 21 Marzo: "mamma siccome oggi è il mio compleanno mi cambio maglietta, mutande e calzini e forse domani mi faccio anche la doccia!!!" Olè! Crepi l'avarizia!
 
Si fa prima a fare la doccia al gatto che a un ragazzino. Poi di colpo il ragazzino si scopre grande e in capo a una settimana l’acqua della doccia scorre a fiumi con buona pace della bolletta.
Ultimamente poi l’adolescente ha scoperto che se nel bagno di servizio fa scorrere l’acqua bollente crea una via di mezzo tra la nebbia in Valpadana in una sera di Novembre e l’effetto bagno turco che da sua recente scoperta "fa benissimo alla pelle", contemporaneamente però la mamma ha scoperto - per non dover accendere un mutuo a ogni bolletta di acqua e  gas - che, se il "Gigio" non esce dalla doccia dopo 7 minuti, può agire sul termostato dello scaldabagno e portare l’acqua a temperatura polare perché “caro figliolo, se il bagno turco fa bene alla pelle non immagini quanto le faccia bene lo shock termico caldo bollente/freddo ghiacciato”
 
Anche i biscottini di cui vi parlo oggi fanno parte dei dolci preparati per il compleanno di sua maestà il figliolo. Ventaglietti di pasta sfoglia: il De Win li adora e ci rimane malissimo quando li faccio non per lui ma da portare via per qualche occasione. Si preparano velocemente e sono molto versatili prestandosi a essere farciti secondo la vostra fantasia. Quelli di oggi sono preparati con mandorle, cannella, glassati per metà nel cioccolato e decorati con cristalli di zucchero alla fragola, praticamente una deliziosa coccola.
 
Forse non tutti sanno che… Mandorlo tra storia e leggenda
Una storia molto bella di cui il mandorlo è protagonista è narrata nei vangeli apocrifi, cioè quei vangeli che sono stati esclusi dalla stesura ufficiale del nuovo testamento. Si narra infatti che fu grazie ad un mandorlo se Giuseppe fu scelto come sposo di Maria. Maria era stata cresciuta presso il Tempio, e poiché si immaginava che un glorioso destino la attendesse, anche se nessuno poteva minimamente intuire quale, il suo sposo doveva essere qualcuno che rispettasse questo suo destino. Furono quindi convocati al Tempio gli uomini più meritevoli del paese, e furono sottoposti al giudizio di Dio. Passava per il Tempio anche Giuseppe, per motivi suoi. I sacerdoti attendevano il verdetto dell’Altissimo, che quel giorno però doveva essere un po’ duro d’orecchi. Infatti, non vi fu nessun segno che designasse il prescelto che doveva prendersi cura di Maria. I sacerdoti stavano quasi lasciando perdere, quando uno di loro notò l’improvvisa fioritura del mandorlo del giardino. Era l’albero al quale Giuseppe aveva legato l’asino. Per questo motivo, spesso i mandorli in fiore sono ritratti accanto alla Sacra Famiglia, soprattutto nella pittura rinascimentale. tratto da Italy Recipes
 
Ventaglietti alle Mandorle e Cannella
 
Ingredienti
Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
Zucchero semolato
Cannella in polvere
Mandorle a filetti
 
Inoltre
Cioccolato al latte da copertura
Cristalli di zucchero alla fragola
Zucchero a velo vanigliato
 
Preparazione
Preriscaldare il forno a 190°.
Mescolare lo zucchero con la cannella e i filetti di mandorle. Srotolare la pasta sfoglia e spolverare tutta la superficie con il mix di zucchero, cannella e filetti di mandorle.
Iniziando dal lato più lungo, arrotolarla stretta continuando a spolverare di zucchero, cannella e mandorle la parte di sfoglia che stiamo girando. Quando abbiamo raggiunto la metà del rettangolo fermiamoci e iniziamo a rotolare e zuccherare l’altra metà della pasta sfoglia, sino a raggiungere il primo rotolo. Sovrapporre i due rotolini e con il coltello tagliarli a fettine di mezzo centimetro.
Passare ogni fettina in un piatto dove avrete messo dello zucchero semolato e metterle in una teglia foderata di carta forno tenendo ogni ventaglietto un po’ distanziato dall’altro perché in cottura aumenteranno di volume.
Infornare a 190° per 10 minuti, estrarre la teglia, con delicatezza rigirare i ventaglietti e continuare la cottura per ulteriori 10 minuti. Fare raffreddare completamente.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, una volta sciolto intingervi per metà i ventaglietti e disporli su una placca foderata di carta forno, decorare subito la parte intinta nel cioccolato con qualche cristallo di zucchero alla fragola. Fare asciugare completamente e spolverare di zucchero a velo.
 
-----------------------------------------------
 
Ti garbano i dolci alle MANDORLE? 
Allora sbircia in questa raccolta…
 
Dolci alle Mandorle
DOLCI ALLE MANDORLE


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

19 commenti:

  1. Il tuo post mi ha fatto davvero sorridere....come è vero.....dal non lavarsi mai, all'improvviso trascorrere ore ed ore sotto la doccia....
    Per quanto riguarda la ricetta...davvero golosa e soprattutto rapida...quindi ottima.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Laura sei troppo forte!! ^_^
    I ventaglietti sono mooooolto golosi!! ciaooooo

    RispondiElimina
  3. deliziosa recetta molto golosi !

    RispondiElimina
  4. li farò, sono troppo invitanti !

    RispondiElimina
  5. Che belli,super golosi e semplici non ci resta che garli,gelice serata

    RispondiElimina
  6. super joli et surement délicieux j'aime beaucoup
    bonne soirée

    RispondiElimina
  7. Ohhh qui rido a crepapelle, da noi si dice anche questo "mi faccio la doccia ma siccome i piedi e i sedere li ho lavati stamattina, mi lavo solo il resto..." a te i commenti mia cara!!!! Quasi quasi li preparo per merenda, questi finiscono prima di subito! Baci

    RispondiElimina
  8. :) Mi hai fatto sorridere.
    Deliziosi questi biscottini.

    RispondiElimina
  9. Adoro i tuoi racconti Laura mi strappi sempre un sorriso, anche questi ventaglietti me lo strapperebbero adesso ci starebbero bene con il caffè. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  10. Perchè fa bene alla pelle mi ha fatto troppo ridere. E comunque già ai tempi dei romani si passava dal calidarium al tepidarium e al frigidarium. Fa benissimo :-)
    Io però preferisco questi ventaglietti al bagno turco, non ci sono proprio paragoni

    RispondiElimina
  11. Certo che a casa tua non ci si annoi ahahahah che forte tuo figlio!
    Questi ventaglieti sono deliziosi, te ne rubo uno virtualmente :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. Beh cara dopo la sauna la doccia scozzese ci vuole anzi di solito la si paga....a parte questo e il dolcetti che passo ma copio per figlia, ricordavo un pò la leggenda ma non tutto e mi hai rinfrescato la memoria: deliziosa. Buona serata.

    RispondiElimina
  13. ah ah ah siete troppo forti, una famiglia molto simpatica e divertente! io questi me ne mangio mille senza colpo ferire! baci

    RispondiElimina
  14. Mi fai morire con i tuoi racconti! E ti leggo volentieri mentre vorrei gustare uno dei tuoi buonissimi ventaglietti!

    RispondiElimina
  15. Perfetti col tè che sto sorseggiando adesso! Un bacio

    RispondiElimina
  16. Questi biscotti sono una vera delizia!

    RispondiElimina
  17. i ventaglietti si foglia mi fanno impazzire!!!

    RispondiElimina
  18. ahahah guarda solo perchè è maschio, perchè se fosse femmina sarebbe molto pià facile fargli accettare il passaggio repentino da caldo a gelo per i benefici sulla cellulite!!! :D
    sai che in tutta la vita i ventaglietti non li ho mai fatti e li avrò mangiati credo un paio di volte?? dici che devo porre rimedio vero? Hai ragione!!! :D

    RispondiElimina
  19. Questi biscottini già in semplicità sono squisiti, tu li hai arricchiti x cui non riesco neanche ad immaginare la delizia!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)