mercoledì 17 luglio 2019

Bombe di Riso con Patate

Bombe di Riso con Patate

“Mai preoccuparsi troppo di quello che pensa la gente,
dal momento che molto spesso non pensa,
pur sfidando Google in quanto a presunta onniscienza”
(K.Sherman, Wedding Disaster)

Succede a cena: pomodori al riso che fanno tanto estate.
L’inossidabile De Win storcendo il naso: “Le patate sono buonissime invece i pomodori ripieni di riso, come l’insalata di riso, sono un altro incubo estivo. Ma perché la prossima volta non fai i peperoni ripieni di riso?”
Io: “I pomodori al riso sono lo scotto che devi pagare per poter mangiare delle patate al forno favolose!”
#maiunagioia

Che poi non credetegli, è solo che lui ha l’incubo dei pomodori al riso legati alla sua infanzia! E comunque quelli che ho fatto io alla fine se li è pappati eccome, confermando, con sorpresa, la loro golosità!
Perchè Bombe di Riso e non pomodori al riso? Semplice, perché secondo la regola del più ce ne metti, più ce ne trovi ho aggiunto anche piselli, provola filante e le patate sono accompagnate da cipolle e condite con un mix di pangrattato e parmigiano che forma quella crosticina croccante che è uno sballo. 
Pertanto ho preferito cambiare nome alla ricetta prima di urtare la suscettibilità aggressività di qualche acidissima talebana del food che, a leggere la ricetta, potrebbe avere una crisi di nervi alla Gordon Ramsey 😁
A tal proposito, sulle ricette più o meno della tradizione vi invito a leggere queste righe di Massimo Montanari tratte dal suo libro "Il sugo della storia", libro di cui vi consiglio caldamente la lettura.
E poi diciamocelo "Bombe di Riso" mi garba di più, rende bene l'idea di questi pomodori chubby stracolmi di riso ben farcito e filante che piombano pesantemente sul piatto facendo esplodere una tracotante golosità. 
Il nome di questa ricetta l'ho trovato sfogliando un vecchio ricettario degli anni ’60, d'altronde lo sapete che ho la passione per i ricettari “vintage”.

Forse non tutti sanno che… Pomodori al Riso

sabato 13 luglio 2019

Torta allo Yogurt, Albicocche e Pesche

Torta allo Yogurt, Albicocche e Pesche
“Ricordate sempre che voi
e i vostri cari che sono nell’Aldilà
siete solo a un pensiero di distanza”
(J.Holland, The medium)
Succede un sabato mattina di metà luglio.
Io: “Mè mi fai un caffè che devo finire il post?”
Lui con cipiglio: “Ma come il post del venerdì lo fai uscire il sabato?!”
Io: “Ehhhh io #vivoinvacanza? E ieri mi sono goduta il lago”
Lui: “Va beh… intanto che finisci il post io preparo la sala…"
Questa conversazione si è tenuta questa mattina.
Così mentre io sto preparando il post, l’inossidabile De Win mette la musica e prepara la sala.
Il resto della giornata infatti la dedichiamo a vernice e pennelli per imbiancarla, o meglio arancionarla.
#vivereinvacanza… ma anche no! #maiunagioia

Oggi è una di quelle giornate in cui mi sento salutare 👋
Pertanto avevo voglia di preparare un dolce "easy" e sano fatto con il mio yogurt e frutta fresca, tanta frutta fresca: pesche e albicocche a iosa.
Poi ho pensato che magari una fettina l'avrebbe assaggiata anche l'inossidabile De Win per una merenda più salutare 👋 che tracotante così ho aggiunto anche qualche goccia di cioccolato.
Sì ecco, sono proprio soddisfatta! Una torta soffice, ricca di frutta, delicata, profumata. Una coccola paradisiaca per la vostra colazione. Se poi la servite con della salsa alla vaniglia diventa perfetta per concludere un pranzo o una cena con amici.
Essendo una torta molto ricca di frutta, pertanto molto umida è preferibile, in estate con il caldo, conservarla in frigorifero. E quella fetta "bella fresca" che mi aspetta la mattina a colazione è semplicemente favolosa.

Forse non tutti sanno che… quando nascono le torte?

martedì 9 luglio 2019

Sbriciolata Pan di Stelle

Sbriciolata Pan di Stelle

“Non c’è niente come un dolce o una buona tazza di tè.
Sanno risollevare anche la giornata peggiore.
Sanno rendere la vita, e le sue difficili attese, meno amare”
(E.Pigozzi, Pesche amaretti e cioccolato)

L’altra sera in marito mi ha detto: "Certo che quando tu prendi la macchina e vai da qualche parte, tocca mettere il navigatore satellitare per capire dove sei finita!"
… … … secondo voi è un complimento? No vero?
#maiunagioia

Quando l’inossidabile De Win ha assaggiato questa torta il suo commento a caldo è stato: “È tracotante!”. Eh sì! E’ proprio un dolce “tracotante”. Un dolce che mentre lo facevo mi sembrava una di quelle stragolosissime porcate che girano ogni tanto sulla pagina Fb di Chef Club.
Questo dolce nasce dall’esigenza di finire un pacco di biscotti Pan di Stelle che stavano diventando “possi” e dalla necessità di fare fuori un barattolone formato famiglia della slurposissima crema gianduia Nero della Pernigotti, regalo di mia madre che a quanto sembra ha trovato al mercato del giovedì uno spacciatore di dolci da paura!
Insomma una sbriciolata che dovete assolutamente provare per un effetto wow delle vostre papille garantito!

Forse non tutti sanno che… il biscotto Pan di Stelle